Cerca
  • Fabio Artigiani

Emozioni + e -



Non mi piace parlare di emozioni "positive" o di emozioni "negative":

preferisco usare il termine emozioni "piacevoli" o emozioni "spiacevoli".

Anche perché una emozione spiacevole può avere dei risvolti positivi, soprattutto in termini di crescita, di conquista dell'autonomia, della capacità di gestire il proprio mondo interiore.

E similmente anche le emozioni piacevoli posso nascondere un lato negativo: una emozione piacevole perpetuata per un po' troppo tempo può contribuire a farci perdere il contatto con la realtà; oppure un'emozione piacevole può attivarci la voglia di ricercarla sempre e comunque, di stare sul piano edonistico della nostra emotività.

Questo non toglie il sacrosanto diritto di cercare le emozioni piacevoli, piuttosto che quelle spiacevoli: l'importante è che questa ricerca sia figlia di un desiderio e non di un bisogno. e che, quando arrivano le emozioni spiacevoli, non vengano rifuggite ad ogni costo, ma vengano ascoltate, curate, vissute.


16 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Fermiamoci un momento: come stiamo vivendo questo periodo? Come ci sentiamo in questa condizione attuale tra incertezza e ricerca di nuovi equilibri?⚖️ Questo articolo Dott. Fabio Artigiani - Professi